Feci


Coprocoltura/ coltura feci per miceti
Munirsi di un contenitore adatto disponibile nel nostro laboratorio o acquistabile in sanitaria o farmacia.

Non utilizzare lassativi , purghe o supposte per evacuare.
Evacuare in un recipiente pulito.

  • Con l’apposita paletta presente nel contenitore prelevare una piccola quantità di feci (è sufficiente una quantità di feci come una noce).
  • Non riempire il contenitore.
  • Con l’apposito cucchiaino raccogliere dalle zone , se presenti, le parti acquose contenenti pus, sangue e/o muco.

Le feci non devono essere contaminate con urine ne essere recuperate dal
vaso della toeletta.
Le feci dovrebbero essere raccolte prima possibile dalla comparsa dei sintomi e consegnate immediatamente in laboratorio.

Esame chimico-fisico feci
Munirsi di un contenitore adatto disponibile nel nostro laboratorio o acquistabile in sanitaria o farmacia.

Le feci devono essere prelevate possibilmente all’esordio dell’enteropatia quando sono diarroiche. Il materiale fecale deve essere raccolto evitando la contaminazione con urina. E’ sconsigliato l’uso dei tamponi rettali se non nel caso di bambini molto piccoli o pazienti non collaboranti.
Evacuare in un recipiente pulito, raccogliere una piccola quantità di feci (grandezza di una noce) evitando di riempire completamente il contenitore.

NON RIEMPIRE ASSOLUTAMENTE IL CONTENITORE FINO ALL’ORLO

Terapie antibiotiche e chemioterapiche possono influire sull’esito dell’esame e vanno segnalate in accettazione.
Eseguire l’esame colturale delle feci dopo almeno 5 giorni dal termine di terapie antibiotiche in corso, previo consenso del medico curante e salvo sue diverse indicazioni.
E’ consigliabile effettuare la raccolta il giorno stesso della consegna del campione. In caso di consegna tardiva è necessario conservarlo in frigorifero a 2-8°C al massimo per 18 ore.

Parassitologico
Durante la settimana della raccolta delle feci non fare uso delle seguenti sostanze: lassativi, solfato di bario per indagini radiologiche, oli minerali, antidiarroici non assorbibili, antimalarici e tetracicline.
Evacuare in un recipiente pulito, raccogliere una piccola quantità di feci (grandezza di una noce) evitando di riempire completamente il contenitore. Con l’apposito cucchiaino raccogliere dalle zone dove sono presenti muco o sangue.
Le feci non devono essere contaminate con urine ne essere recuperate dal vaso della toeletta.
In considerazione della emissione incostante dei parassiti nelle feci, è oltremodo opportuno procedere sempre all’esame di 3 campioni di feci raccolti preferibilmente a giorni alterni.
I campioni ( conservati a 3-4 °C ) possono essere consegnati tutti e tre insieme.


Sangue Occulto

Munirsi di un contenitore adatto disponibile nel nostro laboratorio o acquistabile in sanitaria o farmacia.
Evacuare in un recipiente pulito, raccogliere una piccola quantità di feci (grandezza di una nocciola) evitando di riempire completamente il contenitore.
Non raccogliere le feci durante il periodo mestruale ma almeno 3 giorni dopo, oppure in presenza di emorroidi sanguinanti o sangue nelle urine.